Attestato di Certificazione Energetica (ACE) - Cos'è la Certificazione

Certificazione energetica ACE:

DI COSA SI TRATTA? cos'è?

La certificazione è lo strumento fondamentale che permette una valutazione corretta. La certificazione energetica valuta la qualità energetica di un immobile: per l'edificio da certificare viene elaborato un bilancio energetico che considera, oltre alle qualità prestazionali di involucro e impianti, la temperatura media interna, il periodo di funzionamento degli impianti di climatizzazione invernale e estiva, i consumi di acqua calda a uso sanitario, differenti per tipologia d'utenza. Si definisce così un indicatore prestazionale (espresso in kWh/m2 anno per la residenza e kWh/m3 per le altre destinazione d’uso) che rientra in una classe energetica specifica all'interno di una scala di valori: da A (o A+) per gli edifici con prestazioni migliori (= minore consumo) fino a G per gli edifici con prestazioni più basse (= maggiore consumo).

La certificazione energetica ACE ha dunque un valore primariamente informativo, fornendo un'istantanea della qualità del proprio immobile in termini prestazionali. Allo stesso tempo, costituisce anche un momento di consapevolezza da cui avviare un processo di riqualificazione energetica dell'edificio: un valore aggiunto che, nella previsione di un mercato immobiliare più corretto in termini ambientali, si può trasformare in un maggior valore economico della propria casa.

DESCRIZIONE - Sopralluogo - Che costo ha, in termini economici e ambientali, il mantenimento del comfort termico di un immobile? Il sopralluogo, effettuato con accuratezza, permette di fornire una risposta adeguata a questa domanda, valutando le prestazioni energetiche della vostra casa. Nel sopralluogo viene esaminata l'efficienza dell'involucro (pavimenti, soffitti, pareti e finestre) e dell'impianto termico: che capacità ha l'involucro di trattenere calore all'interno dell'edificio, e quanta energia solare gratuita riceve? - quanta energia, di quella impiegata in forma di combustibile, si trasforma effettivamente in calore, e quanta si disperde nei passaggi tra i diversi elementi dell'impianto? Per quanto riguarda l’involucro, dovendo dare una risposta agli interrogativi sopra esposti, sono necessari: • la perizia del tecnico che analizza i materiali impiegati in fase di costruzione e ne valuta le proprietà isolanti; • il rilievo degli ambienti confinanti con l'immobile (ambiente esterno, terreno, ambienti riscaldati o freddi, sottotetto, vespaio); • la valutazione dell'incidenza sul bilancio energetico di ombreggiamenti e ostruzioni (balconi o palazzi limitrofi che limitino l'esposizione alla radiazione solare). Per valutare quanta energia, di quella impiegata in forma di combustibile, si trasforma effettivamente in calore bisogna: • analizzare le caratteristiche di ogni singolo elemento dell'impianto e attribuire i rispettivi valori prestazionali; • prendere nota del rendimento di combustione (dato registrato dal tecnico in occasione della prova fumi biennale); • analizzare il sistema di produzione di acqua calda sanitaria. Alla valutazione dell'efficienza energetica di involucro e impianti si aggiunge l'analisi degli eventuali apporti derivati dall'utilizzo di fonti di energia rinnovabile (impianti a pannelli solari attivi o passivi e fotovoltaici), degli apporti umani e di apparecchiature presenti nell'immobile.

Le Normative Regionali DGR N. VIII/8745 DEL 22/12/2008 Determinazioni in merito alle disposizioni per l’efficienza energetica in edilizia e per la certificazione energetica degli edifici - DECRETO N. 7148 DEL 13/07/2009 - Precisazioni in merito all'applicazione delle disposizioni per l'efficienza energetica in edilizia, approvate con DGR n. 8745 del 22/12/2008 DECRETO N. 7538 DEL 22/07/2009 - Rettifica delle precisazioni approvate con Decreto 7148 del 13.07.2009, relative all’applicazione delle disposizioni per l’efficienza energetica in edilizia, di cui alla DGR 8745 del 22.12.2008 DDG N. 14009 DEL 15/12/2009 - Approvazione della procedura operativa per la realizzazione dei controlli sulla conformità degli attestati di certificazione energetica redatti ai sensi della DGR 5018/2007 e successive modifiche DDG N. 14006 DEL 15/12/2009 - Precisazioni in merito all'applicazione delle disposizioni vigenti in materia di certificazione energetica degli edifici e modifiche al DDG 5796 dell'11.06.2009 DGR N. 8/10622 DEL 25/11/2009 - Linee guida per l'autorizzazione di impianti per la produzione di energia da Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) - Impianti fotovoltaici ed eolici e per la valutazione ambientale degli stessi impianti DDG N. 8554 DEL 19/08/2009 - Precisazioni in merito all'applicazione dell'art.3, comme 2 e comma 3, della legge regionale 16 luglio 2009, n.13 LEGGE REGIONALE N.13 DEL 16/07/2009 - Azioni straordinarie per lo sviluppo e la qualificazione del patrimonio edilizio ed urbanistico della Lombardia LEGGE REGIONALE N.10 DEL 29/06/2009 - Disposizioni in materia di ambiente e servizi di interesse economico generale - Collegato ordinamentale DECRETO N. 5796 DELL’ 11/06/2009 - Aggiornamento della procedura di calcolo per la certificazione energetica degli edifici - ALLEGATO AL DECRETO N. 5796 DELL’ 11/06/2009 - Procedura di calcolo

Riproduzione vietata

  

IL GEOMETRA E' IL NATURALE CONSULENTE DI FAMIGLIA. PARLANE CON LUI.